Flickr Photo Stream

Latest Tweets

Il territorio

Il paese si trova a 630 m. sul livello del mare, esposto a mezzogiorno. Si estende da Nord-Est a Sud-Est su una diramazione dello sperone dell’Appennino Centrale, i monti Sub-Appenninici, che lo separano a Nord da Villavallelonga, in provincia dell’Aquila; a Sud confina con Sora; a Est con Campoli Appennino; ad Ovest con Balsorano. Ha un territorio di circa 43 Kmq; è classificato zona montana di prima categoria.
E’ dominato a Nord dal Monte Cornacchia (m.2003), dal Monte Macerone (m. 1830), dal Monte Le Scalelle (m. 1893), dal Monte Brecciosa (m.1865), dalla Punta Cardicola (m. 1800) e dalla Punta Calcatora (m. 1530).
Di minore importanza, ma non meno panoramici, sono il Colle Carovenzi (m. 994) con la miniera di bauxite, il Colle Rotondo (m. 996), il Colle Pietramara (m. 846), il Colle della Fossa (m.853), la Defenza (m. 720), ove si ammira una stupenda dolina carsica, comunemente ritenuta dagli abitanti un vulcano spento.
Ai piedi del Cornacchia, sul versante Est, si distende una larga pianura detta “Campo di Grano”, luogo di pascolo per bovini, equini ed ovini durante l’estate.
Dal Cornacchia ha inizio il Vallone S. Pietro entro il quale si trovano le ricche sorgenti che la Cassa del Mezzogiorno ha convogliato in un imponente acquedotto per l’approvvigionamento idrico di molti comuni della Valle del Liri e della Valle di Comino.
Il Comune, oltre il centro, comprende 10 borgate: 1) Forcella, ora sede di una nuova parrocchia; 2) Viapiana. A Km. 2,600 dal centro; 3) Colledardo, a Km. 5; 4) Roscetta; 5) Vallegammeri; 6) Ulpi; 7) Cesarone a Km. 5; 8) Bagnoli a Km. 6; 9) Valpara, a Km. 8; 10) Vallefredda a Sud confinante con Sora.
Tratto dal volume “Pescosolido” di Don Lino Ciccolini (1987)

Condividi

You must be logged in to post a comment Login